Quantcast
Connect with us

Attualità

Chiuso in via precauzionale il parco giochi “La Pira” dopo la caduta del Pino

Vivarelli Colonna: “in alcuni casi, quando l’Amministrazione comunale dà il via a progetti di recupero di piazze, parchi, aree verdi, procede anche alla rimozione di alcuni alberi. Non lo fa certo per cattiveria, per scarso senso civico o per danneggiare l’ambiente. Lo fa per la sicurezza dei cittadini, delle famiglie, dei bambini, anche in un’ottica futura.”

Redazione

Published

on

Grosseto – É stato chiuso in via precauzionale, il parco giochi “La Pira” dopo la caduta di un pino nel pomeriggio di mercoledì.
È proprio il sindaco di Grosseto, Vivarelli Colonna, a darne notizia sulla propria pagina facebook che ci narra anche dell’intervento celere dell’assessore ai lavori pubblici, Riccardo Megale.

“Dal sopralluogo dei nostri tecnici è emersa la necessità di abbattere tre piante presenti nel parco, in modo da evitare che si ripresentino situazioni pericolose: gli alberi – infatti – sorgono nello stesso contesto del pino caduto, cioè una porzione di terreno sottoposto a lavori 12 anni fa, quando fu eseguita una riqualificazione senza però rimuovere le piante. Queste – in tempi rapidi – saranno sostituite con altre piante.” ha scritto il sindaco che poi ha concluso.

“Per questo faccio una riflessione fondamentale: in alcuni casi, quando l’Amministrazione comunale dà il via a progetti di recupero di piazze, parchi, aree verdi, procede anche alla rimozione di alcuni alberi. Non lo fa certo per cattiveria, per scarso senso civico o per danneggiare l’ambiente. Lo fa per la sicurezza dei cittadini, delle famiglie, dei bambini, anche in un’ottica futura. Per questo negli ultimi anni, più volte, nei nostri progetti di recupero abbiamo dovuto prendere decisioni “antipatiche”, ma sempre a fin di bene. Questo episodio mi conferma che abbiamo fatto la scelta giusta.”

Click to comment

Rispondi

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it