Quantcast
Connect with us

Cultura

“We are all Med – Schools vs Marine Litter”

Consegnati all’Istituto comprensivo di Castiglione della Pescaia

gli attestati di merito del progetto euromediterraneo

COMMON

Redazione

Published

on

We-are-all-Med-–-Schools-vs-Marine-Litter

Premiate dal contest euro-mediterraneo le progettualità realizzate sui temi della difesa dell’ambiente contro l’inquinamento costiero nonostante le difficoltà della pandemia

Questa mattina, presso l’aula magna dell’Istituto Comprensivo “O.Orsini” di Castiglione della Pescaia, si è svolta la cerimonia di consegna degli attestati di merito assegnati dal progetto COMMON (COastal Management and MOnitoring Network for tackling marine litter in Mediterranean Sea), nell’ambito del Contest “We are all Med – Schools vs Marine Litter” volto a sensibilizzare le scuole verso le problematiche legate all’inquinamento costiero e ad una corretta gestione dei rifiuti. COMMON è un progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma Eni CBC Med, che vede coinvolti Italia, Libano e Tunisia nella lotta ai rifiuti marini, con Legambiente capofila.

Presenti le rappresentanti di Circolo Festambiente di Legambiente e referenti per il progetto COMMON, Valentina Mazzarelli, Melania Farnese e Angela Picciau, l’Assessore all’Ambiente Elena Nappi, il dirigente scolastico il prof. Angelo Salvatore Costarella e le insegnanti e gli studenti che hanno realizzato l’attività di educazione ambientale.

Premiate le primarie di Marina di Grosseto, Castiglione della Pescaia e Buriano per il progetto “Little Friends of Nature”, selezionato in quanto mirato a sviluppare strategie comuni di coinvolgimento delle famiglie e la comunità nella formazione degli studenti attraverso lo sviluppo di una maggior consapevolezza dell’impatto dei rifiuti sugli ecosistemi, in particolare acquatici, e l’importanza del riciclo come principale strumento di mitigazione.

“In questa sua prima edizione, iI contest “We are all Med – Schools vs Marine Litter” – ha spiegato Valentina Mazzarelli, referente del progetto COMMON per l’area pilota della Maremma –  ha inteso valorizzare e sostenere l’impegno delle scuole nell’educazione ambientale con particolare riferimento alla lotta all’inquinamento degli ecosistemi marini e costieri ed ha visto iniziative analoghe in Tunisia e Libano, Paesi partner del progetto. Un lavoro reso ancora più complesso da questa pandemia. L’educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile nei vari ordini e gradi scolastici è però uno strumento fondamentale per diffondere nelle giovani generazioni quella consapevolezza ecologica che sarà in grado di condizionare scelte attuali e future, anche nel modo di intendere e interpretare lo sviluppo di questo territorio. Nel nostro territorio il progetto sta promuovendo attività di sensibilizzazione e formazione su questi temi rivolti non solo al mondo della scuola, ma anche agli enti locali e ai settori economici. Il contest We are all Med – Schools vs Marine Litter sarà riproposto anche nell’autunno 2021 e invitiamo le scuole maremmane ad accettare il nostro invito e aderire numerose”.

«Ci sono momenti nella quotidianità di un amministratore pubblico – spiega il vicesindaco Elena Nappi – in cui arrivano notizie come queste che ti fanno sentire davvero gratificata nell’aver contribuito alla crescita civica della tua comunità, soprattutto se si tratta dei bambini più piccoli. Gli alunni della scuola dell’infanzia dell’istituto comprensivo di Castiglione della Pescaia hanno partecipato al progetto “Little Friends of Nature” vincendo il contest proposto dal progetto Common che ha l’obbiettivo di ridurre la spazzatura marina attraverso l’uso dei principi di una gestione integrata nelle zone costiere. L’attenzione che questa amministrazione comunale dimostra da tempo in ambito ambientale, con le sue molteplici e continue iniziative, ha coinvolto da subito i ragazzi e questo attestato che arriva da Legambiente è solo una delle tante conferme. Siamo stati uno dei primi comuni in Toscana ad essere diventati plastic free, ma per noi quello non è stato un punto di arrivo, bensì una tappa che adesso ci porta a festeggiare soddisfatti per come all’interno delle scuole, con il coinvolgimento degli insegnanti, del Comune e delle famiglie, tutti siamo sempre più responsabili della salvaguardia ambientale e dell’importanza del riciclo».

Proprio in virtù dell’impegno sul tema del Plastic Free e per il costante sostegno ad iniziative di educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile attivato nelle scuole, anche il Comune di Castiglione della Pescaia ha ricevuto l’attestato di merito We are all Med – Schools vs Marine Litter.

COMMON (COastal Management and MOnitoring Network for tackling marine litter in Mediterranean Sea) è un progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma ENI CBC MED e che vede coinvolti Legambiente, l’Università di Siena, l’Istituto Nazionale di Scienze e Tecnologie del Mare di Tunisi, il CIHEAM Bari, l’ONG libanese Amwaj of the Environment, l’Università di Sousse e la riserva naturale di Tiro, in Libano. L’obiettivo comune è la riduzione del marine litter in 5 aree pilota euro-mediterranee, pianificando l’uso e il monitoraggio delle risorse e utilizzando un approccio partecipativo, con l’ambizione di testare un modello potenzialmente trasferibile a tutto il bacino mediterraneo. Maggiori informazioni: http://www.enicbcmed.eu/projects/common – www.commonproject.it

Click to comment

Rispondi

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it