Quantcast
Connect with us

Attualità

Quattro quintali di carne a famiglie e associazioni grazie alla generosità di aziende locali e alla rete creata da Anteas

Con una lauta donazione “Sapori di Toscana” ha messo a disposizione la materia prima, che è stata distribuita alle persone grazie all’azienda Subissati che ha lavorato il prodotto.

Redazione

Published

on

cisl-associazione-Anteas-distribuzione-



È una vera rete di solidarietà quella che ha unito Anteas, l’associazione nata all’interno della federazione pensionati di Cisl Grosseto, ad alcune aziende del territorio e che ha permesso di distribuire oltre quattro quintali di carne prodotta in Maremma a famiglie e ad associazioni.

Nei giorni scorsi, infatti, l’azienda “Sapori di Toscana” ha deciso di donare alcuni dei suoi prodotti ad Anteas, che da anni ormai, organizza pacchi alimentari per molte famiglie bisognose del Grossetano e che, nel capoluogo, ha attivato uno sportello di consegna di prodotti freschi aperto tre volte alla settimana. Una donazione generosa che, per poter essere portata nelle case delle famiglie, ha avuto bisogno della professionalità di un’altra azienda locale la Salumi Subissati. È stato il salumificio di Roccastrada, infatti, a lavorare gratuitamente il prodotto donato da “Sapori di Toscana”, trattarlo e confezionarlo, in modo da poter essere consegnato alle tante famiglie che si rivolgono ad Anteas.

“Ringraziamo ‘Sapori di Toscana’ per la lauta donazione – dice il presidente di Anteas Grosseto Gianfranco Benigni – e l’azienda Subissati per essersi resa disponibile a lavorare la materia prima in modo da permetterci di distribuirla alle nostre famiglie. La generosità dei privati, infatti, è quello che ci permette di rispondere ai bisogni delle 16mila persone che ogni anno si rivolgono a noi”. E una piccola parte del prodotto donato è stata anche consegnata ad altre associazioni del territorio, perché la forza del progetto di Anteas sta proprio nella capacità di fare rete.

Il cibo che Anteas distribuisce, con i pacchi viveri o con l’attività di sportello, infatti, arriva dal Banco alimentare della Toscana, da alcuni supermercati della grande distribuzione ma anche da alcune aziende locali che si sono rese disponibili a donare i prodotti freschi e invenduti.
“Ci riempie di orgoglio il fatto di poter ad aiutare chi, in alcuni momenti, non riesce a fare la spesa. Il periodo che stiamo vivendo ha inasprito le difficoltà di molte persone e solo facendo rete e squadra possiamo dare un aiuto concreto”, prosegue Benigni.
Anteas, quindi, oltre a rinnovare la gratitudine per le due aziende, lancia anche un appello: chiunque volesse contribuire ai loro progetti può contattare l’associazione inviando una email all’indirizzo antea.grosseto@virgilio.it o chiamando il numero 0564 422324.


Click to comment

Rispondi

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it