Quantcast
Connect with us

Attualità

Diocesi di Grosseto:incontro dell’Azione Cattolica su fratelli tutti

Primo appuntamento domenica 21 febbraio ore 15.30, chiesa del Cottolengo

Con l’Azione Cattolica ciclo di incontri sull’enciclica “Fratelli tutti”

Relatori: il vescovo Rodolfo e Alessandro Spinosa, presidente Ac di Pisa (videocollegato)

L’incontro potrà essere seguito anche sul canale youtube della Diocesi

Published

on

diocesi-di-grosseto-duomo-veduta

Grosseto – “Il punto di confluenza di ampia parte del suo magistero”. Così padre Antonio Spadaro definisce, sulla rivista dei gesuiti “Civiltà Cattolica”, l’enciclica di papa Francesco “Fratelli tutti”. Un testo magisteriale che mette al centro la fraternità e l’amicizia sociale e che prende le mosse dalla firma che il Papa stesso ha apposto, il 4 febbraio 2019, ad Abu Dhabi, insieme a Aḥmad al-Tayyeb, il Grande Imam di al-Azhar, in calce allo storico documento sulla fraternità universale.

Non una data a caso. Nel 2019 infatti ricorrevano gli 800 anni dall’incontro di san Francesco col sultano d’Egitto, a Damietta. Un incontro entrato nella storia perché mentre i cristiani combattevano una delle tante crociate, il poverello d’Assisi, a rischio della propria vita, si presentò in pace dinanzi al sultano Malik al-Kāmil e, di fatto, avviò la prima forma di dialogo islamico-cristiano. 800 anni dopo il tema della fraternità umana è ancor più urgente. E’ per questo che il Papa ha offerto alla riflessione di tutti l’enciclica.

L’Azione Cattolica diocesana ha pensato di offrire a tutti coloro che lo desiderano, un’occasione di approfondimento. Lo farà attraverso tre incontri pubblici, che potranno essere seguiti anche attraverso il canale Youtube della Diocesi, in cui ogni volta dialogheranno due relatori. Il primo appuntamento è per questa domenica, 21 febbraio, alle ore 15.30 nella chiesa parrocchiale del Cottolengo (via Scansanese 67), a Grosseto. L’Ac ha chiesto al vescovo Rodolfo di tenere la relazione introduttiva sull’enciclica. Con lui ci sarà anche Alessandro Spinosa, grossetano trapiantato a Pisa, attuale presidente diocesano dell’Ac della torre pendente. “Nei successivi due appuntamenti l’attenzione sarà dedicata ai capitoli 4 e 5 dell’Enciclica – spiega Davide Monaci, uno dei due vice presidenti diocesani del settore adulti di Ac – Il capitolo 4 – “Un cuore aperto al mondo intero” – è dedicato alla capacità di accoglienza: abbiamo invitato Franco Vaccari, fondatore e presidente di Rondine-Cittadella della Pace, che dialogherà con Giovanni Cerboni, studente e iscritto all’Ac giovani, che ha vissuto l’esperienza del quarto anno di liceo a Rondine. Ad aprile – continua Monaci – il terzo incontro incentrato sul capitolo 5 dell’enciclica, intitolato “La migliore politica”. Abbiamo pensato di affidare la riflessione ad un esponente della Fondazione La Pira, che dialogherà con Giovanni Mascagni, responsabile della Delegazione di Grosseto di Confindustria Toscana sud. Con loro vogliamo confrontarci sulla prospettiva che il Papa offre anche in chiave politico-economica. Il nostro desiderio – conclude Monaci – è di inaugurare un appuntamento annuale sul pensiero di La Pira, cogliendo lo spunto dalla intitolazione al sindaco di Firenze di un parco della nostra città. La sua testimonianza di cristiano impegnato per la pace, il dialogo, la fraternità e per il bene comune è di straordinaria modernità ed attualità”.

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it