Quantcast
Scelta green per Semproniano con gli interventi di efficientamento energetico nel comune

Scelta green per Semproniano con gli interventi di efficientamento energetico nel comune

Redazione Nessun commento

Il comune di Semproniano, nell’ottica di un continuo miglioramento e ottimizzazione dell’attività amministrativa è riuscito ad intercettare, per l’annualità corrente, ben due finanziamenti pubblici a fondo perduto, volti all’efficientamento energetico.

“Gli interventi, – dice Luciano Petrucci, sindaco di Semproniano – sono già stati completamente eseguiti da una ditta locale. Il primo di questi è consistito nella sostituzione delle lampade tradizionali con quelle a led ad alta efficienza nelle frazioni di Petricci e Cellena, mentre il secondo ha riguardato la scuola di Semproniano, dove è stato realizzato un impianto fotovoltaico sul tetto della palestra”.

“Gli interventi di relamping, – spiega il sindaco – sono stati effettuati a Cellena e Petricci, dove sono state sostituite ben 100 lampade illuminanti, di cui 64 su pali di 6 metri e 36 su pali a muro lungo le strade delle due frazioni. I proiettori utilizzati presentano un’ottica in Pmma ad alto rendimento, sono resistenti ai raggi Uv e sono protette da uno schermo di vetro ad alta trasparenza. L’elevata qualità del prodotto consentirà anche una notevole riduzione dei costi di manutenzione e un beneficio in termini energetici, che permetterà al comune di Semproniano un risparmio di circa il 60%”.

“L’altro importante intervento, – prosegue Luciano Petrucci – è consistito nella realizzazione dell’impianto fotovoltaico da 30.16kwp, in grado di produrre energia dal sole per circa 51.000kwh annui. Con questo impianto fotovoltaico, realizzato senza forare il tetto mediante un brevetto italiano, si contribuirà a ridurre l’impatto ambientale riducendo, ogni anno, di 12Mila kg, le emissioni di anidride carbonica, e di risparmiare 9,51 tonnellate equivalenti di petrolio nonché di piantare virtualmente circa 590 alberi all’anno”. “Tutto questo consentirà di produrre l’energia necessaria a varie forniture comunali riducendo così il costo energetico del bilancio economico comunale e quindi un risparmio per tutti i cittadini”, conclude Luciano Petrucci.

Leave a comment

Rispondi