Quantcast
Connect with us

Arte

La danza al Teatro degli Industri

Venerdì 3 dicembre “Dall’Antigone”, spettacolo con la coreografia di Roberto Lori prodotto dalla Compagnia Simona Bucci – Compagnia degli Istanti e dal Teatro popolare d’arte

Published

on

Al Teatro degli Industri arriva il balletto nella sua veste più classica. “Dall’Antigone” è in programma venerdì 3 dicembre alle ore 21: per prenotare i biglietti è possibile inviare un messaggio WhatsApp al numero 334 1030779. Dopo il successo del festival estivo dedicato alla danza “Face Off”, torna a Grosseto la Compagnia Simona Bucci – Compagnia degli Istanti che, insieme con il Teatro popolare d’arte, ha prodotto “Dall’Antigone”, spettacolo della Rassegna d’autunno promossa dal Comune di Grosseto in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

Il balletto è stato ideato e coreografato da Roberto Lori, Gianfranco Pedullà è il consulente alla regia e alla drammaturgia. Sul palco degli Industri saliranno i danzatori Fabio Bacaloni, Ilaria Battaglioni, Elisa Carletti, Roberto Lori, Michela Paoloni che danzeranno sulle musiche originali composte da Andrea Alessi, Giovanni Bedetti, Simone Bompadre. Dall’Antigone pone in primo piano il contrasto tra Antigone e Creonte, tra legge naturale e legge umana, tra re e suddito, tra potere politico e potere cittadino, tra famiglia e Stato. Sono i conflitti inconciliabili che si ritrovano anche nella nostra società contemporanea, così complessa e ricca di contraddizioni.

Lo spettacolo è una rilettura, in chiave contemporanea, della tragedia di Sofocle e si concentra sulla contrapposizione delle due figure femminili, Ismene e Antigone. Da una parte c’è Ismene: rinunciataria e rispettosa delle regole, un personaggio che segue le correnti di pensiero vigente, abbandonando le proprie idee e scegliendo il compromesso meno rischioso. Il suo opposto è la sorella Antigone: passionale, pronta a sacrificare la propria vita per amore e inseguire il principio divino. L’atto d’amore di Antigone darà inizio alle morti volontarie che alimentano la tragedia. Questo lavoro riflette sulla capacità di discernimento, sul riconoscimento del bene e del male, sul rafforzamento del pensiero critico che accompagna ognuno nella scelta fondamentale: sopravvivere o vivere con passione.

Click to comment

Rispondi

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it