Quantcast
Connect with us

Attualità

“Per non dimenticare”: il 14 gennaio a Grosseto l’evento commemorativo del decennale della Costa Concordia

Published

on

In occasione del decennale del naufragio della Costa Concordia il Tribunale di Grosseto organizza la giornata commemorativa “Per non dimenticare” in collaborazione con il Comune di Grosseto, il Comune dell’Isola del Giglio, l’Ordine degli Avvocati di Grosseto, la Fondazione Polo Universitario Grossetano, TV9 e Banca Tema.

L’evento si terrà il 14 gennaio 2022 al Teatro degli Industri di Grosseto ma sarà comunque possibile seguirlo in streaming sul sito internet del Polo Universitario di Grosseto e sulla pagina Facebook di TV9.

La commemorazione prevederà una sessione mattutina ed una pomeridiana, la prima sarà dedicata agli studenti degli istituti superiori di Grosseto ed agli studenti universitari. Questa inizierà alle ore 9.00 con l’esecuzione dell’Inno Nazionale a cui seguirà la ricostruzione del naufragio della Costa Concordia e dei soccorsi effettuati dalla popolazione del Giglio nei confronti dei naufraghi. Infine, si concluderà con un approfondimento sulle risultanze del processo che terrà conto anche delle pressioni mediatiche che ci sono state sul caso.

La sessione pomeridiana avrà inizio con la registrazione dei partecipanti alle ore 14.15 a cui farà seguito il saluto delle Autorità, il tema centrale sarà la vicenda giudiziaria della Costa Concordia riguardo alla quale verranno dati alcuni spunti di riflessione.

Nel contesto di questa celebrazione sono previste anche due tavole rotonde che tratteranno profili di interessi penale e penale-processuale e profili di interesse civilistico e di Diritto della Navigazione. Queste due sessioni sono dedicate agli studenti universitari ed agli avvocati e sono riconosciute come evento formativo dal C.N.F.

“Abbiamo voluto organizzare questa ricorrenza andando a ripercorrere le tappe di quella tragica giornata mettendo le persone a conoscenza di quelli che furono i dialoghi e le comunicazioni legati a quella sera. Poi nella seconda parte della giornata andremo ad approfondire gli atti processuali. “Otherwise we go on the rocks” questa è la frase sentita nelle registrazioni della scatola nera poco prima che la nave urtasse gli scogli – spiegano il presidente del Tribunale, Laura Di Girolamo e il giudice che ha presieduto il Collegio sul caso Concordia, Giovanni Puliatti – è una affermazione significativa e simbolo della concitazione del momento e di ciò che sarebbe successo pochi istanti dopo.”

“Siamo toccati dalla possibilità di prender parte a quest’evento, – affermano il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore alla Cultura, Luca Agresti – pensato per commemorare una delle più grandi tragedie che ha coinvolto il nostro territorio con la consequenziale risonanza nazionale ed internazionale ed un enorme impatto mediatico dovuto alla immensa gravità della questione. Questa iniziativa ci dà modo di ricordare con compassione e rabbia allo stesso tempo le vittime di questa immane tragedia e di poter ripercorre le loro storie e gli eventi che si sono alternati precedentemente e successivamente al giorno del naufragio. In quei tristi giorni li abbiamo sentiti vicini come se facessero parte delle nostre famiglie ed il loro ricordo deve rimanere indelebile nei nostri cuori. Siamo inoltre grati al Tribunale di Grosseto per aver portato avanti questa iniziativa che sosteniamo convintamente non solo per mantenere vivo il ricordo ma soprattutto per evitare che si ripeta nuovamente una simile catastrofe.”

“Quella della concordia -spiega il sindaco dell’Isola del Giglio, Sergio Ortelli – è stata la tragedia dei tempi moderni in cui forse più di ogni altra le istituzioni hanno saputo fare rete, in cui la giustizia ha avuto tempi celeri ma attenti, e soprattutto è il momento che ha segnato, con le indelebili immagini di quella notte, sia come sindaco sia  come gigliese, il mio percorso personale, al contempo rendendomi orgoglioso di fare parte di una comunità, come quella gigliese, che da subito ha dimostrato grandezza d’animo e spirito di solidarietà.”

“Non solo una giornata dedicata al ricordo di uno degli eventi più drammatici della storia recente del nostro territorio, quale fu il naufragio della Costa Concordia, ma un’occasione di approfondimento, a un decennio di distanza, degli aspetti giuridici, sociali e mediatici che lo riguardarono. La Fondazione Polo Universitario partecipa all’organizzazione del convegno “Per non dimenticare” e promuove l’evento, in armonia con la sua offerta formativa, che prevede anche un corso di laurea magistrale in Giurisprudenza e un corso di laurea triennale in Servizi giuridici (curriculum in Impresa, ambiente e sistemi agroalimentari, e curriculum in Amministrazione, sicurezza e servizi al territorio). La partecipazione della Fondazione all’organizzazione del convegno si realizza non solo con una sessione specifica dedicata agli studenti universitari, ma anche con il ruolo di collegamento strutturale con tutti gli Istituti scolastici superiori della Provincia, nella consapevolezza di quanto sia importante la conoscenza analitica di un fatto storico di risonanza mondiale”- dichiara il presidente del Polo Universitario Grossetano, Gabriella Papponi Morelli.

“Banca Tema, la banca della comunità grossetana, ha apprezzato molto l’iniziativa del Tribunale di Grosseto “per non dimenticare” una dolorosa vicenda che tutte le Istituzioni hanno saputo gestire magistralmente. Un’occasione importante per approfondimenti giuridici in ambito penale e civilistico.” – asserisce il presidente di Banca Tema, Francesco Carri.

Click to comment

Rispondi

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it