Quantcast
Connect with us

Attualità

L’assessore al Sociale Mirella Pastorelli e la Presidente della Commissione per le pari opportunità Doriana Melosini, del Comune di Magliano in Toscana le risposte del Governo sono insufficienti

Published

on

L’assessore al Sociale Mirella Pastorelli e la Presidente della Commissione per le pari opportunità Doriana Melosini, del Comune di Magliano in Toscana , in un momento in cui la violenza contro le donne e i minori è frequente ed ha effetti devastanti sulle vittime e sulla comunità, costatano che le risposte del Governo in proposito sono insufficienti e pertanto l’auspicio è che dinanzi a tanta malvagità le penediventino molto più severe e restrittive.

Intanto le scriventi informano le vittime di violenza, che con il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 17 dicembre 2020 è stato introdotto il Reddito di Libertà, un contributo economico destinato alle donne vittime di violenza, senza figli o con figli minori, seguite dai centri antiviolenza riconosciuti dalle regioni e dai servizi sociali nei percorsi di fuoriuscita dalla violenza, al fine di contribuire a sostenerne l’autonomia.

Con La recente circolare  INPS dell’ 8 Novembre 2021 n. 166, l’Istituto ha informato l’utenza che il beneficio sarà  nella misura massima di 400 euro mensili pro capite, concesso in un’unica soluzione per massimo 12 mesi, finalizzato a sostenere prioritariamente le spese per assicurare l’autonomia abitativa e la riacquisizionedell’autonomia personale, nonché il percorso scolastico e formativo dei figli o delle figlie minori.

Destinatarie del contributo sono le donne residenti nel territorio italiano che siano cittadine italiane o comunitarie oppure, in caso di cittadine di Stato extracomunitario, in possesso di regolare permesso di soggiorno e le straniere aventi lo status di rifugiate politiche o lo status di protezione sussidiaria, in possesso dei requisiti richiesti. 

L’INPS con il messaggio del 7 dicembre 2021 n. 4352 vuole rassicurare che le domande presentate e non accolte nel corso dell’anno per mancanza di fondi non saranno scartate al 31 dicembre 2021 . In caso di ulteriori finanziamenti nell’anno 2022 le domande conserveranno la loro validità . Un sostegno anche se minimo , ma importante in un momento in cui le donne moralmente si sentono private di ogni loro diritto, il primo la libertà di essere Donna , Madre , Moglie e fuggire da chi le tratta come oggetti e proprietà da usare secondo i propri voleri . 

L’ Assessore e la Presidente informano che nel caso fossero presenti , nel comune di Magliano , casi che possono accedere al contributo, devono rivolgersi il giovedì ai servizi sociali presso il distretto socio sanitario di Magliano in Toscana.

Click to comment

Rispondi

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it