Quantcast
Concorso scuola secondaria secondo grado, FDI: ‘Una grande beffa per i docenti precari’

Concorso scuola secondaria secondo grado, FDI: ‘Una grande beffa per i docenti precari’

Redazione Nessun commento

“Infatti, – prosegue Cava – sembrerebbero molte le irregolarità gli errori emersi nelle varie risposte multiple proposte nei quesiti dei test, rilevando nel contempo notevoli difficoltà per i concorrenti”. “Da una stima ancora non confermata, – spiega il responsabile provinciale dipartimento Scuola FDI Grosseto – sembrerebbe che quasi il 90% dei docenti precari che ha partecipato a quest’ultimo concorso ordinario, non sia riuscito a superare le prove scritte e quindi non abbia poi avuto la possibilità di accedere alle future prove orali. Molti docenti lamentano, con giusta ragione, il fatto che si viene “bocciati” nella prova scritta di questo concorso, ma che all’indomani invece, ci si ritrova nuovamente in classe con gli alunni ad insegnare quella stessa materia per la quale il giorno precedente sono stati ritenuti non idonei. Un vero e proprio controsenso”.

“Come Fratelli d’Italia abbiamo grosse perplessità su questo percorso intrapreso dal Ministero, sia effettivamente quello giusto e logico, quando forse, come sarebbe giusto e come da tanti anni viene richiesto da più parti, l’istituzione di abilitanti speciali per tutti quei docenti che insegnano stabilmente da oltre 10 anni, e che ormai sono diventati a tutti gli effetti come dei “docenti a tempo indeterminato”, in quanto ogni anno ricevono l’incarico annuale, e molto spesso anche nello stesso istituto, divenendo così delle presenze fisse e soprattutto punto di riferimento per molti alunni e famiglie”, conclude Antonio Cava.

Leave a comment

Rispondi