Quantcast
Connect with us

Attualità

Seggio elettorale di Saturnia, Comune: “Non è una cancellazione né un accorpamento: è uno spostamento temporaneo a Manciano” 

Amministrazione Morini risponde alla pro loco di Saturnia: “L’associazione deve promuovere il territorio non fare campagna elettorale”.

Published

on

“Perché la pro loco di Saturnia sente la necessità di confondere i cittadini? Noi abbiamo tutte le risposte e prima di scrivere cose fuorvianti, nuocendo alla comunità, la pro loco dovrebbe avere la giusta sensibilità e correttezza di fronte ai cittadini di informarsi e dare le giuste informazioni”. Queste le parole dell’amministrazione comunale di Manciano sull’uscita stampa della pro loco di Saturnia sul temporaneo spostamento del seggio elettorale da Saturnia presso le scuole di Manciano. “In merito al seggio elettorale di Saturnia – afferma il Comune di Manciano – è importante che il messaggio da diffondere ai cittadini sia corretto e chiaro. Non si può parlare di cancellazione del saggio di Saturnia ma di uno spostamento temporaneo nei locali dei seggi di Manciano. Tanto è vero che non è necessario cambiare le tessere elettorali ma è sufficiente, per la legge, affiggere un manifesto almeno due giorni prima delle consultazioni elettorali con cui si avvisa la cittadinanza dello spostamento temporaneo del seggio. I locali in paese che vengono richiamati dalla pro loco non sono idonei per divenire seggio e il disagio arrecato ai cittadini il giorno del voto di fatto non è responsabilità dell’amministrazione ma frutto di circostanze non imputabili al Comune. Se la pro loco non fosse stata così ‘solerte’ a diffondere un tale messaggio, avremmo dato per tempo le giuste indicazioni. Ribadiamo che non si tratta della cancellazione del saggio di Saturnia né di un accorpamento: quindi è prevista una procedura molto snella di comunicazione alla Prefettura, perché i locali di Manciano sono idonei e non sarà necessaria alcuna modifica delle schede elettorali. Di fatto non si va a incidere sul numero dei seggi, che rimangono nove, è soltanto una questione contingente, legata all’ordinanza di chiusura della scuola di Saturnia. Detto questo, ci risulta difficile capire come la pro loco possa fare della campagna elettorale su questa questione molto delicata, comprensibile a tutti visto che la scuola di Saturnia è chiusa da mesi perché inagibile. Ricordiamo, per chi se lo fosse dimenticato, che le funzioni di una pro loco sono la valorizzazione e la promozione di un territorio e non di certo fare politica a due mesi delle elezioni con la data già annunciata dal ministero dell’Interno”. 

Click to comment

Rispondi

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it