Quantcast
Connect with us

Ambiente

Sviluppo energetico, Forza Italia PPE chiede l’impegno della politica locale per attuare nuove soluzioni

Published

on

Lo sviluppo energetico e le nuove soluzioni per fronteggiare una crisi acuita dalla guerra in Ucraina non possono più attendere. Per questo Forza Italia, Partito Popolare Europeo, intende sollecitare l’attuazione di contromisure da mettere in campo, confidando nell’impegno della politica locale. Tra i punti da prendere in considerazione, ci sono alcune misure che, se attuate, potrebbero incidere in maniera adeguata sul piano di sviluppo economico. In prima analisi il consumo istantaneo di energia, con un approfondimento a partire dall’articolo 42 bis del decreto legge 162/2019, relativo ai risparmi dei costi di dispacciamento, sulle infrastrutture di distribuzione e sui costi di capacità. Necessaria, secondo Forza Italia, anche una integrazione della normativa europea, in modo da garantire un’effettiva condivisione della materia prima energia e la coordinazione fra Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) e l’Agenzia delle Entrate, in modo da poter garantire l’attuazione delle disposizioni fiscali prima dell’adozione definitiva dei provvedimenti in modo da chiarire il regime fiscale di condivisione energetica. Per quanto riguarda invece le specifiche sull’accesso alle attività di vendita di energia, si rendono utili le indicazioni per quanto riguarda l’accesso alle attività di vendita e dispacciamento da parte dell’utente a condizioni semplificate. Anche l’utilizzo di contatori 2G, con installazione da parte del distributore, faciliterebbe la trasmissione dei dati sui consumi trasmessi dal produttore e non dal distributore. In ultima analisi poi, viene richiesto che gli incentivi per il fotovoltaico e le comunità energetiche dovrebbero essere cumulabili e disponibili anche per impianti in zone agricole. In tal senso Arera dovrebbe fornire un approfondimento sulle modalità di interazione tra autoconsumo collettivo e sistema elettrico. Forza Italia PPE ritiene che queste misure rappresentino una strada percorribile per arrivare a ottenere uno sviluppo economico utile a salvaguardare i cittadini e le tante imprese dal collasso energetico.

Il coordinamento PPE Grosseto

Ing. Gianluigi Ferrara UDC Grosseto

Sen. Roberto Berardi Forza Italia Grosseto

Dott. Giorgio Signori Popolari Grosseto

Click to comment

Rispondi

Notizie sportive





I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it