Quantcast
Connect with us

Attualità

Il consiglio comunale di Arcidosso approva il nuovo Pef del servizio rifiuti

Nel 2022 registrato un risparmio di € 193.236, la raccolta differenziata al 76%.
In arrivo anche le fototrappole
Marini: gli sforzi dell’amministrazione e dei cittadini sono stati premiati

Published

on

Il Consiglio Comunale di Arcidosso, nella seduta di lunedì 30 maggio, ha approvato, tra gli altri punti all’Ordine del Giorno, il Piano Economico e Finanziario (PEF) del Servizio Rifiuti per l’anno 2022 e le relative determinazioni della TARI. Questo atto, che negli anni precedenti ha sempre rivestito un inevitabile motivo di scontro politico tra le forze di maggioranza ed opposizione, adesso è stato salutato con soddisfazione dai Consiglieri, visto che si è registrato un risparmio del 15,68% (pari a 193.236 €) rispetto all’anno precedente.

Questo risultato è stato raggiunto in particolare grazie all’incredibile balzo in avanti della Raccolta differenziata (passata negli ultimi tre anni dal 19% al 76%) che ha consentito di risparmiare notevolmente sui costi di conferimento agli impianti di smaltimento. A tal fine si ricorda che il Comune di Arcidosso è stato tra i primi della provincia ad introdurre e progressivamente attivare i cassonetti con accesso controllato per mezzo della tessera magnetica (Sei card) che insieme all’impegno della cittadinanza nella raccolta differenziata ha consentito di riallineare le performance ai livelli degni di un paese civile.

I risparmi ottenuti avranno una ricaduta positiva sulla TARI, soprattutto per utenze domestiche. Per le utenze non domestiche sono confermate le riduzioni al 50% e l’esenzione totale per tre anni per chi avvia nuove attività sul territorio comunale. Inoltre anche quest’anno si potrà aderire al progetto “Cittadinanza attiva” che consentirà di risparmiare fino a € 250 sulla TARI a coloro che si prendono cura di uno spazio pubblico comunale.

Sono molto soddisfatto – ha sottolineato il Sindaco Jacopo Marini di poter portare ad approvazione un Piano che da una parte consente di migliorare la qualità ambientale del nostro Comune ed allo stesso tempo riduce i costi a carico della cittadinanza e delle imprese. Quando abbiamo attivato questo nuovo servizio per la raccolta differenziata eravamo consapevoli che ci sarebbero state delle criticità, soprattutto all’inizio, ma adesso è evidente che sia stata la scelta giusta. Ovviamente come in tutte le innovazioni ci sono aspetti che vanno ancora migliorati o potenziati. Ci sono stati segnalati alcuni disservizi ma credo che con la collaborazione dei cittadini e del Gestore, sia possibile superare tutti i problemi.

L’Assessore Rachele Nanni spiega che “Se ci sono cassonetti che non si aprono basta chiamare il numero verde e avvertire del guasto, per quanto riguarda invece gli atti di inciviltà relativi all’abbandono dei rifiuti stiamo provvedendo proprio in questa settimana all’installazione di dispositivi di videosorveglianza (le cosiddette fototrappole) che faremo girare in più postazioni. Rivolgo quindi un invito alla massima collaborazione e rispetto delle regole per evitare di incorrere in pesanti sanzioni. Infine a breve saranno introdotte anche delle novità sul servizio di spazzamento”.

Detto questo – conclude il Sindaco – la cittadinanza ha risposto in larga parte in maniera positiva all’innovazione e voglio ringraziarla per aver consentito, in così poco tempo, di raggiungere risultati che solo qualche anno fa sembravano impossibili”.

Click to comment

Rispondi

Notizie sportive





I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it