Quantcast

Orbetello – Cristiano Vadi riconfermato alla guida della zona sud di Cna

Redazione
3 Min Read
Cna-CristianoVadi

Proseguono le assemblee elettive territoriali di Cna Grosseto e dopo la riunione sull’Amiata, sono stati gli associati della zona sud – che comprende i comuni di Orbetello, Monte Argentario, Capalbio, Isola del Giglio e Magliano in Toscana – a riunirsi nella sede di Orbetello per scegliere i nuovi rappresentanti. Alla guida della zona è stato confermato, per il secondo mandato Cristiano Vadi, della Nautica Vadi di Marina di Talamone di Vadi Palmiro. Ad affiancarlo gli iscritti hanno eletto, come delegati all’assemblea provinciale, Marco Santi (della Edilsanti), Luigi Picchianti (titolare dell’omonima ditta individuale) Franco Cerulli (socio della Cantieri Navali Cerulli SNC) e Alessandro Fontani (titolare della ditta Idrotek).

L’incontro, al quale hanno partecipato anche il presidente di Cna Grosseto e il direttore Anna Rita Bramerini, è stato anche occasione per affrontare alcuni temi di interesse per le imprese del territorio: da quelli di carattere generale, come l’eccessivo carico contributivo e fiscale al costo del lavoro, problematiche ancora più sentite a seguito della pandemia, si è passati alla necessità di tutelare maggiormente il lavoro dell’artigianato e si è ribadito l’intento di contrastare il fenomeno dell’abusivismo, sempre più dannoso per le ditte regolari. Altro tema discusso, quello dei controlli nei cantieri navali, settore trainante dell’economia locale, che di recente è stato interessato da alcuni sequestri delle attività, proprio nel periodo di maggior lavoro. Inoltre, gli associati di Cna hanno ribadito la necessità di migliorare le infrastrutture viarie e portuali e di arrivare alla totale deducibilità dell’Imu sui capannoni artigianali, tassa ritenuta iniqua dagli imprenditori che con sacrifici si sono fatti carico di sostenere la realizzazione di un bene strumentale per l’impresa, poi tassato dallo Stato.

Infine, i rappresentanti delle imprese della zona sud hanno chiesto una maggiore collaborazione da parte delle amministrazioni locali, per individuare strategie comuni per rilanciare e promuovere uno dei territori più belli della costa italiana, rilanciando così l’intera economia locale. 

Le assemblee di zona stanno proseguendo per scegliere i delegati al congresso che si terrà a fine luglio. 

Share This Article
Leave a comment

Rispondi