Quantcast
Connect with us

Attualità

Qualità dell’abitare, il Comune punta sul centro storico

Pubblicato l’avviso per cercare operatori interessati a incrementare l’edilizia residenziale sociale

Redazione

Published

on

Il Comune punta a riqualificare e valorizzare il centro storico e le zone adiacenti con il bando governativo sulla qualità dell’abitare. Non si ferma l’attività del gruppo di lavoro dell’Ente per ottenere i finanziamenti necessari a incrementare l’edilizia residenziale sociale, migliorare l’accessibilità e la sicurezza dei luoghi della città e rigenerare aree e spazi già costruiti. 

Per questo l’Amministrazione ha pubblicato l’avviso per cercare operatori interessati a realizzare interventi di edilizia residenziale sociale nell’ambito della propria candidatura al “Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare”, come da decreto emanato dai Ministeri delle infrastrutture e dei trasporti, dell’economia e delle finanze e per i beni e le attività culturali e per il turismo.

Si tratta di un programma che promuove processi di rigenerazione di ambiti urbani, specificamente individuati, per ridurre il disagio abitativo e insediativo e incrementare la qualità dell’abitare e che prevede un contributo massimo di 15 milioni di euro.

“Nel corso degli anni – spiegano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore all’Urbanistica, Fabrizio Rossi – il centro storico ha subito un progressivo spopolamento che ha avuto ricadute negative anche sulle attività commerciali e sui servizi di prossimità. Stessa valutazione anche per quanto riguarda zone adiacenti, nelle quali sono presenti manufatti incompiuti che creano una frattura nel tessuto urbano. L’obiettivo è quello di realizzare interventi di riqualificazione del tessuto urbano volti a ridare vita e centralità al contesto ricompreso nella cinta muraria e alle aree degradate in adiacenza, attivando misure atte anche a riqualificare la fruibilità del patrimonio immobiliare a servizio della cittadinanza, fornendo così una risposta ai bisogni abitativi delle famiglie al fine di ricreare quel tessuto sociale, economico e produttivo che è stato il fulcro dell’economia locale”.

Possono presentare proposte società commerciali, imprese (anche di costruzione) e loro consorzi; società cooperative di abitazione e loro consorzi; fondazioni e altri soggetti del terzo settore che fra gli scopi statutari operano per contrastare i fenomeni di disagio abitativo; altri operatori privati riconducibili a iniziative di housing sociale. 

Le manifestazioni d’interesse dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 12 del 29 gennaio esclusivamente tramite pec all’indirizzo comune.grosseto@postacert.toscana.it, riportando il seguente oggetto: Avviso pubblico per interventi di edilizia residenziale sociale e servizi integrati all’abitare in relazione alla candidatura del Comune di Grosseto ai finanziamenti a valere sul Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare.

Per ulteriori informazioni e per prendere visione degli atti è possibile consultare sul sito istituzionale dell’Ente l’albo pretorio oppure la sezione “Novità” o inviare una e-mail agli indirizzi nazario.festeggiato@comune.grosseto.it o comune.grosseto@postacert.toscana.it

Click to comment

Rispondi

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it