Quantcast
Connect with us

Attualità

Vivarelli Colonna: “Sono al fianco dei ristoratori. Condivido le loro preoccupazioni”

“Mi faccio portavoce delle loro richieste”

Published

on

grosseto-sindaco-vivarelli-colonna

Grosseto – Questa mattina è intervenuto anche il primo cittadino del capoluogo maremmano, Vivarelli Colonna, alla manifestazione organizzata dai ristoratori maremmani insieme alla Confartigianato.
“Stamani ho partecipato alla manifestazione di protesta in piazza Dante di ristoratori, estetisti, parrucchieri, palestre e di tutte le categorie in crisi e poi all’incontro organizzato da Confartigianato per
fare il punto sulla difficile situazione di tutti quei settori che stanno subendo le pesanti ripercussioni delle chiusure legate alla pandemia.
Non posso che condividere le preoccupazioni e le richieste che questi lavoratori stanno ponendo all’attenzione del Governo. La crisi è forte e se non si trova il modo di ripartire il conto da pagare in termini di chiusure definitive e perdita di posti di lavoro sarà sempre più alto.

Come Amministrazione stiamo facendo la nostra parte con l’introduzione, già dal 2020, di particolari agevolazioni sui tributi, in particolare sulla Cosap, quest’anno ridotta del 50%, in aggiunta alla riduzione del 15% comunque prevista. Ma non solo. Per il 2021 abbiamo, tra l’altro, replicato la triplicazione degli spazi per incentivare il distanziamento nella ristorazione, la riduzione fino al 35% delle tariffe per le occupazioni temporanee sulle mura medicee, l’equiparazione della tariffa stagionale a quell’annuale per Marina Principina a Mare e Alberese e il pagamento rinviato al 31 agosto 2021.


Per la Tari nel 2020 siamo riusciti a stanziare quasi 2 milioni di euro per un risparmio medio in bolletta del 5% per le famiglie e per le attività economiche e del 30% per quasi 6000 utenze non domestiche su circa 7700 che hanno subito la chiusura durante il Lockdown in primavera e che quindi, oltre a non aver pagato l’ultima rata Tari di dicembre, si sono ritrovate con un credito per il 2021. Per quest’anno, oltre al rinvio del pagamento ad agosto, stiamo studiando altre misure a sostegno dei contribuenti.
Siamo intervenuti anche nel sociale con il prestito d’onore, i buoni spesa, il contributo affitti, il bonus baby-sitting, il microcredito e il sostegno alimentare con donazioni gestite dalla Protezione civile in collaborazioni con le associazioni locali e con la fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.
Ma voglio andare oltre e continuerò a farmi portavoce delle loro istanze anche a livello di  Anci e Upi.
Ritengo non del tutto comprensibile questo lockdown totale, questi imprenditori avevano fatto investimenti per rispettare le norme per salvaguardare la salute, a fronte di ristori al momento non adeguati.
Sono fiducioso che il Governo Draghi non lascerà cadere nel vuoto queste istanze.
Complimenti a questi lavoratori per la capacità organizzata e ordinata di far sentire la propria voce in questo momento così terribile.
Grazie al presidente di Confartigianato Giovanni Lamioni, al segretario di Confartigianato Mauro Ciani, ai parlamentari onorevoli Mario Lolini, Elisabetta Ripani e Roberto Berardi, ai consiglieri regionali Andrea Ulmi e Donatella Spadi, ai ristoratori per cui hanno parlato Massimiliano Pepi, Silvia Sarcoli e Leonardo Peccianti e a tutte le categorie in difficoltà”.

Click to comment

Rispondi

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it