Quantcast
Connect with us

Arte

A Pereta un nuovo appuntamento con l’Estate Dantesca di Magliano

Published

on

magliano-in-toscana-veduta-paese.

Prosegue il programma “Estate Dantesca a Magliano”, attraverso un viaggio culturale cui partecipa l’amministrazione comunale con le celebrazioni per il settimo centenario dalla scomparsa del Sommo Poeta. Al centro enoturistico resta ancora, attirando un forte interesse ed una partecipazione importante, la mostra degli artigiani, artisti e collezionisti del territorio, mentre nella galleria d’arte contemporanea ‘Arti in Corso’, a conclusione della bellissima mostra fotografica Abstracta di Romano Moscatelli, ingegnere romano, grande viaggiatore, amante di speleo-archeologia e appassionato di sperimentazioni fotografiche, è stata inaugurata la personale dell’artista Agnese Garritano sul tema delle ‘Archeologie Urbane’, fatta di collage che trattano temi di grande attualità, come la migrazione e l’inclusione, ma anche di quelle certezze che nella città ideale si sono incrinate con gli attentanti di Parigi e di Bruxelles del 2015 e del 2016. Il viaggio culturale Dantesco approda domani sera, alle 21,30, a Pereta con lo spettacolo “Ricorditi di me che son la Pia”, con la poesia e la musica sotto l’antica torre del paese che fu di Nello Pannocchieschi e di Margherita Aldobrandeschi. Saranno in scena la compagnia degli Accidiosi con Carla Baldini, come cantante e voce recintante, Angelo Fucci alla chitarra e ai cori, Dino Simone, coro e fisarmonica, Guglielmo Eboli alle percussioni e con la partecipazione del coro di musica popolare ‘Le Donne di Magliano’. Uno spettacolo che verrà introdotto dalla presentazione del progetto legato a Dante della consigliera delegata alla cultura Doriana Melosini e con una lettura di passi della Divina Commedia a cura di Letizia Aggravi, giovane maglianese laureata con un approfondimento su Dante e la Commedia. “Il Comune di Magliano – afferma la consigliera Melosini- partecipa alle celebrazioni con un progetto ideato e realizzato con le eccellenze del territorio. Progetto che ha avuto anche il sostegno della Regione Toscana avendo vinto il bando : Dante o Tosco, che, partendo dal settimo centenario dalla scomparsa del Sommo Poeta, attraverso un vero e proprio viaggio culturale che coinvolge i nostri paesi condurrà ad una rivisitazione della Divina Commedia ed a focalizzare maggiormente la figura della donna nel Medioevo. Un aspetto quest’ultimo che coinvolgerà in un successivo evento anche la Commissione Pari Opportunità del Comune di Magliano. Al momento il programma messo in campo sta riscuotendo un importante successo di pubblico, ma anche della critica e questo non può che farci piacere, anche perché attraverso Dante riscopriamo una parte importante della nostra storia locale ma, soprattutto, il senso della comunità che in nome della cultura manifesta una creatività altrimenti inimmaginabile. Soddisfazione espressa anche dal Sindaco Diego Cinelli. “Attraverso la figura di Dante – afferma il primo cittadino- abbiamo fatto ripartire la cultura dopo il periodo difficile della Pandemia. Speriamo che il nostro cammino possa essere simile al suo ed il suo giungere nel Paradiso sia di buon auspicio per la ripartenza. Grazie alla consigliera Melosini che si è spesa molto ed in prima persona per l’Estate Dantesca”.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizie sportive





I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it