Quantcast
Connect with us

Ambiente

Predazioni in Maremma: DifesAttiva accoglie la proposta del WWF e si mette a disposizione degli allevatori

Barzagli: “Valutiamo insieme le possibili opzioni concrete”

Published

on

difesa-attiva-presidente-Francesca-Barzagli-e-i-cani-da-guardiania

“Accogliamo e ringraziamo il WWF per l’invito a mettere in campo le nostre competenze a sostegno degli allevatori”. Lo dichiara Francesca Barzagli, allevatrice e presidente di DifesAttiva, associazione composta da tecnici e allevatori, commentando la proposta lanciata dal WWF e mettendosi nuovamente a disposizione per creare una rete di soggetti competenti che possa da subito rendere gli allevatori in grado di difendersi da soli.
“I sistemi di difesa che prevedono anche l’uso dei cani da protezione del bestiame se non vengono utilizzati correttamente, seguendo scrupolosamente il protocollo, possono anche non portare i risultati sperati – precisa Barzagli -. Proprio per questo ci rendiamo di nuovo disponibili a incontrare l’allevatore che ha recentemente subito un attacco predatorio, e tutti gli altri allevatori che hanno subito predazioni, per trovare insieme la corretta strategia, valutandone costi e impegno, per trarre la massima efficacia dagli strumenti a nostra disposizione”. 
 L’idea di unire le forze non solo per concertare nuove azioni ma anche per imparare a usare strumenti di difesa è la strada migliore anche per cercare di ridurre i costi. Esempi di collaborazione tra allevatori all’interno di DifesAttiva hanno dimostrato come sia possibile aiutarsi a vicenda per mitigare il problema comune. Il cambio di gestione è il passo più difficile da affrontare per impegno e costo: proprio per questo farlo partendo da esperienze simili è un vantaggio.
“Invitiamo l’allevatore che ha subìto di recente la predazione, e tutti gli allevatori che volessero confrontarsi sui sistemi di prevenzione che da anni utilizziamo, a contattarci per valutare insieme le possibili opzioni concrete. Incontrarsi – conclude la presidente di DifesAttiva -, capire insieme i costi e le tempistiche da mettere in atto è un primo vero passo per trovare strategie efficaci, creando allo stesso tempo una rete che possa supportare ed aiutare gli allevatori facendoli sentire meno soli”.
Cosa è DifesAttiva: un’associazione formata da allevatori che utilizzano strumenti di  prevenzione, cani da guardiania o recinzioni del progetto Medwolf, nata con l’intento di valorizzare il lavoro svolto dagli imprenditori agricoli zootecnici che si impegnano nell’utilizzo di strumenti di  prevenzione per la riduzione degli attacchi predatori e la conseguente perdita del proprio patrimonio.
Chiunque voglia contattare DifesAttiva può farlo scrivendo all’indirizzo mail difesattiva8@gmail.com o chiamando il numero 347.8454341. Altre informazioni sulla pagina Facebook di DifesAttiva.

Click to comment

Rispondi

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it