Quantcast
Connect with us

Attualità

Rischio spezzatino MPS, Fratelli d’Italia: ‘Il solito vergognoso modus operandi della sinistra regionale e nazionale’

Bruno Ceccherini: “Ma, intanto, a rischiare adesso in Maremma, sono le circa 300 famiglie dei dipendenti qui residenti”.

Published

on

Bruno-Ceccherini-fratelli-ditalia

“Il rischio c’è, ed è enorme per i circa 300 dipendenti delle filiali maremmane del Monte dei Paschi di Siena. Una grandissima banca, purtroppo oggi ridotta per colpa di scellerate scelte economiche da parte del Pd e la sinistra italiana ad essere una cenerentola del sistema creditizio e finanziario del nostro Paese”, a dirlo è Bruno Ceccherini, responsabile provinciale Fratelli d’Italia Grosseto.

“Il ventilato acquisto, – commenta Ceccherini – di MPS a prezzi di saldo da parte di Unicredit del presidente Padoan del Pd, che quando era ministro del Tesoro si occupò delle vicende proprio del Monte, non è altro che l’ennesima dimostrazione del vergognoso modus operandi di una parte della sinistra, specie quella targata piddì,che ha usato il nostro Paese, per quanto mai opache manovre e tornaconto politico”.

“Adesso tutti nel Pd, da Giani in giù si stanno muovendo, ma mi chiedo fino ad oggi il Pd dove è stato, e che cosa ha fatto per risolvere questo problema? Niente e nulla è la risposta. Anzi, ha ben pensato di risolvere la questione con uno ‘spezzatino’ della banca, da far pagare a dipendenti, famiglie e cittadini. Tutto questo non è accettabile, occorre un piano serio da discutere nelle sedi opportune. Fratelli d’Italia, tramite i propri parlamentari e consiglieri regionali, vigilerà su tutta la vicenda affinchè venga fatta chiarezza e che a pagare non siano i lavoratori e le loro famiglie”, conclude Bruno Ceccherini.

Click to comment

Rispondi

I più letti di oggi

Copyright © 2020 GSTV24 - GrossetoSport Contatti: email - redazione@gstv24.it